Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

Il viaggio della Madonna Pellegrina

1 maggio 1949
RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana

Sebbene vi sia traccia di antecedenti storici più remoti, la tradizione cattolica della Madonna pellegrina o Peregrinatio Mariae e si sviluppò in Europa negli anni 1940, sulla scia di un grande risveglio del culto mariano tra XIX e XX secolo. Al 1854 risale, infatti, il dogma dell’Immacolata, e solo al 1950 il dogma dell’Assunta.

Il primo vero esempio di Peregrinatio Mariae si svolse in Francia dal 1943 al 1948, periodo nel corso quale la statua della Madonna percorse oltre 100 000 km da Lourdes a Boulogne. In Italia ci furono due pellegrinaggi pressoché coevi: nell’arcidiocesi di Udine tra il 1946 e il 1949; e nell’arcidiocesi di Milano tra il 1947 e il 1949. Quando, il 3 marzo 1949, la venerata Madonna del Sasso lasciò il Santuario locarnese per farvi ritorno il 3 luglio, intraprese dunque un viaggio che altre Madonne (la più famosa della quali, allora, era senz’altro quella di Fatima) avevano da poco compiuto o anch’esse stavano compiendo perché, la seconda metà degli anni Quaranta – che coincide con l’inizio della Guerra fredda – vide un esuberante rifiorire del culto mariano.

Nel Fondo di video privati custodito dagli archivi della RSI c’è questo lungo documento donato dal Convento dei frati cappuccini. Dopo il celebre «La grande visita della madonna pellegrina» di Foto Cine Brunel, questo video – che mostra l’arrivo della Madonna soprattutto in tante parrocchie del Sopraceri – è il più lungo finora reperito.

Le sequenze sono queste:

  • Madonna del Sasso, varie immagini del Santuario (1 00)
  • La statua della Madonna è montata sull’automobile (3 20)
  • La Madonna è a Mendrisio. Sequenze all’esterno e all’interno della Chiesa (3 57)
  • La Madonna entra all’Ospedale Beata Vergine di Mendrisio (8 52)
  • La Madonna visita la fabbrica di biancheria Eigenmann & Lanz (10 01)
  • Visita alla sartoria Casarico (10 38)
  • Visita agli uffici della Facta SA (11 20)
  • Visita alla fabbrica di biancheria Schira SA (13 38)
  • Visita alla fabbrica di paste alimentari “La Spiga” (12 50)
  • Visita alla ditta Zulauf SA (13 02)
  • Titolo: La Madonna Pellegrina a Bellinzona, 1949. Immagini notturne della processione (13 22)
  • Titolo: 10’000 bambini ticinesi si consacrano alla Madonna. Immagini dei ragazzi che hanno partecipato alla giornata con il Vescovo Jelmini. Sfilata sul viale della Stazione (14 47)
  • Titolo: “La Madonna visita l’Istituto Santa Maria!” Continua la processione nelle strade di Bellinzona (16 37)
  • Immagini del castello di mezzo e dell’istituto Santa Maria (18 00)
  • La Madonna visita la centrale elettrica Aar e Ticino, di Bodio. (19 15)
  • Titolo: “La Madonna del Sasso” Pellegrina in Mesolcina, 9 giugno 1949. Presa cinematografica della ditta Sautter in Bellinzona per incarico di Don E. Lorenzi di Santa Maria Calanca. Dal viaggio trionfale nel Ticino dal 3.3. al 3.7.1949, la cara Madonna del Sasso si reca in visita nel Grigione che le tributa solenne e immutato amore!” (21 47)
  • Valle Mesolcina, Roveredo (22 20)
  • A sinistra don Erminio Lorenzi. Bel corteo di automobili e camion decorato di fiori e rami, gente e seguito (23 14)
  • Titolo: “Roveredo, con lo sfondo di Calanca, accoglie la taumaturga effigie della gran Madre di Dio nel ricovero”. Vecchi e bambini assistono alla cerimonia (23 56)
  • Titolo: “Il sacrificio incruento del divino figlio di Maria Santissima. Celebra il M. Rev. Parroco don Riccardo Ludwa. Viene celebrata una messa (24 58)
  • Titolo: “Partenza per la visita al collegio Guanelliano S. Anna in Roveredo” Processione di gente (27 17)
  • Titolo: “Nel cortile del collegio promessa solenne d’indefettibile attaccamento alla nostra tenerissima Madre Celeste. Varie immagini dei fedeli della Messa nel Cortile del Collegio St. Anna” (28 31)
  • Titolo: “Commiato nostalgico dopo la funzione ufficiale nell’insigne collegiata di S. Vittore”. Visita a un ospedale (29 16)
  • La Madonna è nel Locarnese (32 44)
  • La Madonna è in una Valle (forse la Val Maggia) (36 49)
  • La Madonna visita una cava di granito e, messa su un carrello, scende verso gli scavi (37 19)
  • In Valle Leventina (37 55)
  • Malvaglia (39 03)
  • La statua della Madonna viene caricata sulla filovia di Malvaglia, per l’occasione tutta decorata e rivestita di stoffa azzurra e fiori (39 13)
  • La Madonna è adesso su una jeep, in Valle Malvaglia. Viene celebrata una messa nel villaggio di Dagro (39 46)
  • La statua torna giù con la filovia (41 05)
  • La Madonna visita una officina elettrica (41 22)
  • Cerimonia finale a Locarno, con il vescovo. La statua viene riportata al santuario, tra una moltitudine di preti (43 05 - 46 50)
Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
  • Saverio Bernaschina

    filmato molto emozionante (manca audio. Problema di copiatura?)

    • RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana

      No, in questo caso non si tratta di un problema di copiatura. Il video originale consegnato alle cure delle Teche RSI era privo di audio. Reso pubblico qui per la prima volta dopo molti decenni, è molto interessate perché mostra l'itinerario della Madonna non solo nelle parrocchie, ma anche nei luoghi di produzione o di svago. Da un punto di vista formale, sembra avere l'aspetto di un lavoro fatto a più mani, poi assemblato allo scopo di dare continuità di fruizione. Nel Fondo privati della RSI sono numerosi i documenti video privi di audio.

La rete:
Sponsor:
5,090
1,832
© 2020 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.