Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

Locomotive Ae 6/6 simbolo di orgoglio nazionale

18 dicembre 2013
Plomb Yannik

Locomotive Ae 6/6 simbolo di orgoglio nazionale

Come scrisse Claudio Abächerli in un documento precedente:

Locomotive utilizzate inizialmente solo sulla linea del Gottardo (poi anche sul Sempione e sul resto della Romandia...) Andavamo alla stazione di Lugano con il nonno per vederle passare. Se ricordo bene, le prime portavano gli stemmi dei CANTONI svizzeri, ma poiché c'erano più locomotive che cantoni, si è passati agli stemmi dei comuni. Non necessariamente grandi città, ma c'erano anche i villaggi che avevano una stazione sulla linea del Gottardo. Forse Yannik ne saprà di più...

Mi dispiace per i nostri amici ticinesi, ma ho solo la copia della newsletter in francese

Le locomotive elettriche Ae 6/6 N nº 11401-11520

Dopo la seconda guerra mondiale, il volume di traffico aumenta molto. Era indispensabile avere una locomotiva abbastanza potente per rintracciare questi carichi sempre più pesanti. Una soluzione per risolvere questo problema è da trovare. Un contratto sarà firmato nel 1949 con i costruttori SLM e BBC.

Il primo prototipo Ae 6/6 11401 fu presentato il 4 settembre 1952. Il 31 gennaio 1953 fu costruita la Ae 6/6 11402.

notrehistoire.imgix.net/photos...

notrehistoire.imgix.net/photos...

notrehistoire.imgix.net/photos...

notrehistoire.imgix.net/photos...

En 1952-1953 costruzione di 2 prototipi N. 11401 -11402

Piano della locomotiva Ae 6/6 N nº 11401 Bollettino delle FFS

notrehistoire.imgix.net/photos...

Piano della locomotiva Ae 6/6 11402 Segretariato generale delle FFS

notrehistoire.imgix.net/photos...

Nel 1954 viene prodotta una prima serie Nģ 11403-11425

Piano della locomotiva Ae 6/6 11403 Segretariato generale delle FFS

notrehistoire.imgix.net/photos...

L'inaugurazione degli stemmi sempre una grande festa

notrehistoire.imgix.net/photos...

notrehistoire.imgix.net/photos...

notrehistoire.imgix.net/photos...

notrehistoire.imgix.net/photos...

Nel 1958 viene completata una seconda serie N nº11426-1150

notrehistoire.imgix.net/photos...

Piano della locomotiva Ae 6/6 11426 Segretariato generale delle FFS

Questa nuova serie di locomotive simboleggiavano il rinnovamento, la modernità e anche l'orgoglio nazionale con 6 motori da 1.000 cavalli ciascuno, potevano trainare 600 tonnellate a 75 km/h. La loro velocità massima era di 125 km/h. La loro guida poteva avvenire in posizione seduta. Ad ogni messa in servizio, era l'occasione di una festa popolare nella città di cui la locomotiva portava lo stemma. Il prezzo d'acquisto era di 2,2 milioni di franchi svizzeri, che rappresentano 9,57 milioni al giorno d'oggi.

Con l'arrivo di questa serie di prestigio nacque la tradizione ferroviaria svizzera di blasonare le locomotive. Le prime 25 Ae 6/6 Nģ 11401-11425 furono battezzate con stemma dei cantoni svizzeri, poste al centro delle pareti laterali e con splendidi baffi cromati

notrehistoire.imgix.net/photos...

Ae 6/6 N° 11402 blasone URI, Ertsfeld 30.04.2007 Mario Stefani

notrehistoire.imgix.net/photos...

Ae 6/6 N° 11404 blasone Lucerna, Faido Fotodienst CFF

Le 25 successive da N nº 11426 a 11450 ricevettero quelle dei capoluoghi di detti cantoni

notrehistoire.imgix.net/photos...

Ae 6/6 N° 11422 blasone Vaud, Bellinzona 24.11.1984 Hp. Huwyler

notrehistoire.imgix.net/photos...

Ae 6/6 N° 11424 blasone Neuchâtel, Bienne photo FFS

E le ultime 70 N° 11451 a 11520 hanno le armi di località sia per la loro importanza, sia per la loro posizione ferroviaria, nodo ferroviario, o officine principali.

notrehistoire.imgix.net/photos...

Ae 6/6 N° 11473 stemma Epesse, foto W. Lachenal

notrehistoire.imgix.net/photos...

Ae 6/6 N° 11475 blasone Vallorbe, Le Locle giugno 1978 foto NSD

Caratteristiche tecniche

Gestore delle FFS Designazione Ae 6/6 seguita da Ae 610 (UIC)

Soprannome Locomotiva del Gottardo

Tipo locomotiva Motorizzazione elettrica

Costruzione 1952, 1955 - 1966

Costruttore(i) SLM-BBC-MFO

Prototipi di serie 11401-11402

11403-11520 Serie

Messa in servizio

11401-11402 : 1952

11403-11425 : 1955-1958

11426-11520 :1958-1966

Effettivo 120

Ritiro 2001 - 2013

Assegnazione del traffico passeggeri e merci

Uso Svizzera

Conservazione 12, di cui 7 funzionanti, 3 esposte e 2 come magazzini di pezzi di ricambio

Caratteristiche tecniche

Disposizione degli assi Co'Co'

Scartamento 1 435 mm

Alimentazione 15 000 V 16 Hz

Motori di trazione 6

Potenza continua 4 300 kW

Forza di trazione Prototipo: 330 kN Serie: 392 kN

Ruote motrici 1 260 mm

Massa in servizio Prototipo: 124 t Serie: 120 t

Lunghezza 18,40 m Larghezza 3 m Altezza 4,50 m Interasse 13 m

Carrelli 2 a motore (Co+Co)

Interasse del carrello 4,5 m

Velocità massima 125 km/h

Le FFS hanno acquistato complessivamente 120 locomotive di questo tipo utilizzate sia per il traffico passeggeri che per quello merci

Durante gli anni sessanta queste locomotive erano dedicate alla linea del Gottardo. Inoltre, veniva utilizzata anche al Sempione.

A partire dagli anni '90, queste locomotive trainavano principalmente treni merci. Erano diventate troppo lente per il traffico viaggiatori.

A partire dagli anni settanta, l'Ae 6/6 si è ritrovata con una concorrente, la Re 6/6 per assicurare i treni sul Gottardo. Man mano che arrivano, le Ae 6/6 sono orientate verso il traffico merci in pianura.

In seguito alla divisione passeggeri e cargo delle FFS, le Ae 6/6 si uniranno alla FFS cargo. Molte di esse saranno ridipinte e la cabina di guida è ammodernata.

notrehistoire.imgix.net/photos...

Ae 6/6 N° 11483 blasone Jura, Palezieux maggio 2017 foto Mario Stefani

Quando fu creato nel 1979 il 26º cantone svizzero, il Giura, dovette anche trovargli una locomotiva. Dato che tutte le Ae 6/6 erano già battezzate, si scelse di prendere una delle due Jurassienne, in questo caso la n# 11483 Porrentruy, per apporvi i colori del nuovo cantone. L'altro, il 11482, portava lo stemma di Delémont, capoluogo del cantone.

All'inizio era previsto che 80 Ae 6/6 fosse ridipinta con i colori Cargo.

La prima, ufficialmente in servizio, fu la Ae 6/6 11486 Burgdorf. In seguito a problemi finanziari, solo 13 delle sue macchine ricevettero questa livrea

Ae 610 492: Erstfeld nell'ottobre 2006

Ae 610 486: Burgdorf nel febbraio 2007

Ae 610 500: Landquart nell'aprile 2007

Ae 610 482: Delémont nel maggio 2007

Ae 610 496: Wil SG nel maggio 2007

Ae 610 519: Giubiasco nel maggio 2007

Ae 610 463: Göschenen nel giugno 2007

Ae 610 420: Appenzello esterno nel giugno 2007

Ae 610 447: Losanna nel giugno 2007

Ae 610 508: Wettingen nel luglio 2007

Ae 610 489: Airolo ad agosto 2007

Ae 610 439: Schaffhausen settembre 2007

Ae 610 487: Langenthal nell'ottobre 2007

Nell'ottobre 2006, il ripristino dell'area di sosta di Erstfeld sull'autostrada A2 è stato temporaneamente chiuso per lavori di ristrutturazione. Per mantenere un servizio di ristorazione, le FFS esposero sull'area di sosta una locomotiva Ae 6/6, un furgone VU II e due carrozze ristorante VU IV aperte al pubblico. Quest'idea, per lo meno originale, faceva parte del 125º anniversario del San Gottardo. Questa locomotiva, numerata 11492, fu la prima a ricevere la nuova livrea CFF Cargo e la targa UIC Ae 610. Si fece la scelta di consegnarle uno scudo, quello del comune dove si trovava Erstfeld, a scapito di quello di origine Emmen. Alla rimessa in servizio del restorout, nel novembre 2007, l'Ae 610 492-1 ha ripreso servizio sulla rete ferroviaria svizzera ma ha conservato gli scudi di Erstfeld lasciati vacanti dalla 11464 che non ha mai ritrovato uno stemma.

notrehistoire.imgix.net/photos...

Ae 6/6 N° 11492 blason Ertsfeld, Ertsfeld ottobre 2006 foto FFS Cargo

Sconosciuti cacciatori di trofei penetravano nelle stazioni di smistamento e smontavano gli stemmi e le croci svizzere. Le FFS decisero di rimuoverle tutte dalle motrici per metterle al riparo. Le AE 6/6 circolarono ormai senza stemmi. La nuova livrea CFF-Cargo ricevette nuovi stemmi in prossimità delle cabine sul lato sinistro

Tra dicembre 2012 e dicembre 2013, è stata la fine delle Ae 6/6. Non più rispondenti alle esigenze di un traffico merci efficiente, con i loro vecchi componenti, la loro tecnicità superata e la mancanza di pezzi di ricambio, furono via via via messe fuori servizio e partirono in seguito al rottame.

Ben tenute, hanno avuto una vita media di 55 anni. Se la flotta dovesse essere completamente rinnovata, costerebbe milioni

In Svizzera il 18 dicembre 2013

L'ultimo treno di una locomotiva del Gottardo ha avuto luogo ieri sera, e la loro carriera si è conclusa il 17 dicembre 2013 alle 2:37, con l'arrivo del treno da Fret 60599 al triage di Zürich Limmattal trainato dalla macchina 11470.

I tre fari penetrano la nebbia e si avvicinano lentamente. Il termometro mostra temperature negative in questa mattina di dicembre, e la lancetta grande indica 2:37. Al minuto più vicino e con una piccola scossa, il treno numero 60599 si ferma sul binario 711 della stazione di smistamento di Limmattal nei pressi di Dietikon. Una scena che fa parte del quotidiano di Cargo, niente di eccezionale in sostanza. Se non fosse l'Ae 6/6 in testa al treno. Poiché questa sosta segna definitivamente la fine di un'epopea iniziata nel 1952, l'ultimo trasporto commerciale realizzato con una locomotiva di tipo Ae 6/6 si sta concludendo proprio ora, per Mauro Luna il meccanico un servizio tutto particolare e per le FFS un'era.

notrehistoire.imgix.net/photos...

Ultimo treno 17 dicembre 2013 Triage Limmattal Ae 6/6 N° 11470, foto FFS Cargo

Nessun'altra locomotiva come l'Ae 6/6 ha conquistato così tanto il cuore degli svizzeri, tranne il famoso Coccodrillo, la ferrovia gira una pagina della sua storia la locomotiva del Gottardo viene messa fuori servizio e parte alla rottamazione.

Tutte le macchine qui hanno solo una prospettiva: il loro ultimo viaggio verso Biasca e poi il demolitore

Le Ae 6/6 scartate vengono smontate. Gran parte dei materiali viene poi riutilizzata.

https://www.flickr.com/photos/126584084

Treni locomotive Ae 6/6 a Biasca 9.05. 2009 in attesa di rottamazione

notrehistoire.imgix.net/photos...

In attesa del loro destino a Däniken 24.12.2013 Fototak

blog.sbbcargo.com/fr/7562/bere...

Secondo la strategia di sostenibilità delle FFS,

Si farà in modo che il trattamento sia il più ecologico possibile. Lo smaltimento è attualmente affidato a due imprese specializzate, allo scopo di produrre un minimo di rifiuti. Una di queste società, con sede in

le rive del lago Lemano, riesce a riciclare il 98% di una Ae 6/6.

Oggi rimangono le macchine conservate da varie associazioni tra cui CFF Historic

Ae 6/6 11401 "Ticino" è esposta al Eisenbahnmuseum di Horb in Germania.

Ae 6/6 11402 "Uri" di stanza a Erstfeld.

Ae 6/6 11407 "Aargau" di stanza a Brugg. Viene ceduta in prestito all'associazione Mikado.

Ae 6/6 11411 "Zug" di stanza a Erstfeld.

Ae 6/6 11416 "Glarona". Non è più utilizzabile e serve per i ricami.Ae 6/6 11421 "Grisons" di stanza a Olten.

Ae 6/6 11425 "Ginevra" di stanza a Olten.

Ae 6/6 11456 "Olten" di stanza a Olten. Non è più utilizzabile e serve per i ricambi.

Anche altre aziende possiedono Ae 6/6. Si tratta delle seguenti macchine:

Ae 6/6 11406 "Obwald". Solo la cabina è sopravvissuto ed è conservato da DESM4

Ae 6/6 11413 "Sciaffusa" è esposta al Museo svizzero dei trasporti di Lucerna

Ae 6/6 11418 "San Gallo" è esposta presso Galliker Transport AG ad Altishofen5

Ae 6/6 11424 "Neuchâtel". Associazione Swisstrain.

Ae 6/6 11481 "La Chaux-de-Fonds". Solo la cabina è sopravvissuta e funge da simulatore di guida al Museo delle ferrovie del Kaeserberg6 a Granges-Paccot. Tuttavia, rimane «travestita» in Ae 6/6 11409.

Ae 6/6 11501 "Renens". Associazione Swisstrain.

Una vecchia signora che era sempre affidabile!

Elenco delle macchine Ae 6/6 N nº 11401-11520 nella loro fornitura al momento della messa in garage

notrehistoire.imgix.net/photos...

notrehistoire.imgix.net/photos...

notrehistoire.imgix.net/photos...

notrehistoire.imgix.net/photos...

notrehistoire.imgix.net/photos...

notrehistoire.imgix.net/photos...

notrehistoire.imgix.net/photos...

notrehistoire.imgix.net/photos...

notrehistoire.imgix.net/photos...

notrehistoire.imgix.net/photos...

notrehistoire.imgix.net/photos...

Ae 6/6 N° 11401 elettrificazione Luino 11 giugno 1960 foto FFS

Grazie Claudio

Source: archives personnelle CFF, bulletin CFF, bulletin CFF Cargo, Wikipédia, traduzione reverso

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
  • Claudio Abächerli

    Come sempre molto informativo ed esauriente, grazie Yannik! Il mio commento l'avevo fatto su notrehistoire.ch. Il tuo scritto conferma quanto ricordavo, cioè che la prima serie portava lo stemma dei cantoni, non di comuni svizzeri. Grazie ancora!

Plomb Yannik
142 contributi
3 settembre 2020
483 visualizzazioni
1 like
0 preferiti
1 commento
0 dossier
Già 1,909 documenti associati a 1960 - 1969
La rete:
Sponsor:
7,627
2,251
© 2021 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.