Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

Ritratto delle valli Mesolcina e Calanca nel 1972

10 maggio 1972
RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana

All'inizio del 1972, l'allora TSI mandò in onda tre documentari dedicati al Grigioni italiano realizzati da Rinaldo Giambonini. Recuperati grazie a Memoriav, tutt'e tre i filmati sono stati visti due sole volte in televisione, sicché la pubblicazione nelle pagine del portale di storia partecipativa «lanostraStoria.ch» permetterà loro una nuova e più vasta diffusione.

Il primo documentario, andato in onda il 10 maggio 1972, è un ritratto delle valli Mesolcina e Calanca. È senz'altro utile un elenco delle località via via inquadrate dalla camera: San Vittore, Roveredo, Mesocco, Santa Maria, Buseno, Arvigo, Augio e San Bernardino.

Descrivendo questa prima puntata, il settimanale «Radiotivù» il 6 maggio 1972 scriveva: «La prima puntata sarà dedicata alla Mesolcina e, in buona parte, alla Calanca. La Mesolcina è già più familiare delle altre, rappresenta una tappa abbastanza ricorrente nel programma di riprese televisive e sulla strada della gente che vi transita. Non è la prima volta, nemmeno, che gli operatori vanno in Val Calanca. Ciò nonostante è sempre considerata un po' isolata, per non dire abbandonata. La si vedrà, nel documentario di Giambonini, anche dall'alto. Con i suoi tesori d'arte (nell'interno della chiesa di Santa Maria), con la sua strada disagevole, i suoi abitanti (quelli di Braggio alla Messa festiva, quelli giovani di Augio, quelli anziani di Santa Domenica), il suo lavoro, la sua unica industria, quella del granito a Arvigo. Qui la cinepresa si è soffermata per un paio di minuti, come per sottolineare quanto sia preziosa un'attività di questo genere in valle. Nel ritorno sulla Mesolcina, si ricorderà anche la Ferrovia Bellinzona - Mesocco, che sta per scomparire.»

Ritratto della Val Bregaglia nel 1972

Ritratto di Poschiavo e di Bivio nel 1972

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
La rete:
Sponsor:
4,459
1,716
© 2020 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.