Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.
È online la nuova piattaforma nazionale: historiaHelvetica.ch
Affresco di San Floriano su di una casa a Soazza

Affresco di San Floriano su di una casa a Soazza

26 settembre 2020
Claudio Abächerli

Su una casa di Soazza, situata in “Scala del Uspizzi 2” poco sotto il vecchio convento dei cappuccini e ospizio, troviamo questo affresco datato del 1757 che rappresenta San Floriano che sta spegnendo un incendio. Non è un santo che troviamo spesso nelle valli Grigionitaliane. San Floriano, il primo santo e martire austriaco, veniva invocato a protezione degli incendi (ricordo l’invocazione invero cattivella in tedesco: “Heiliger Sankt Florian, verschon mein Haus, zünd and’re an” cioè “O San Floriano, risparmia la mia casa, fanne bruciare un’altra"). Forse il dipinto ricorda un incendio che ci fu in paese a quei tempi. Il Santo tiene in mano una secchia di legno con cui versa dell’acqua su di un paese in fiamme. Il santo è vestito da soldato e tiene uno stendardo in mano. Secondo la tradizione era un alto ufficiale dell’esercito romano convertito al cristianesimo e martirizzato nel 303 durante la persecuzione dei cristiani voluta da Diocleziano. Il dipinto è circondato da una cornice in rilievo. Più in basso uno stemma signorile, non identificato, probabilmente della famiglia che abitava nella casa con la figura del Santo.

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
Claudio Abächerli
892 contributi
8 ottobre 2020
112 visualizzazioni
1 like
0 preferiti
0 commenti
2 dossier

Le nostre vite: un secolo di storia degli svizzeri attraverso le loro immagini

La rete:
Sponsor:
11,121
3,070
© 2024 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.