Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

Video-intervista a Cesare Generelli

30 maggio 2016
Tegna
Atte Museo della Memoria

Intervista di Maria Grazia Bonazzetti Pelli

Classe 1916, da bambino ha fatto lo spazzacamino a Milano.

Nato a Cursolo in val Cannobina (Italia) il 9 aprile del 1916, è l’ultimo di 9 figli. Suo padre Giovanni, come tanti in valle, era emigrato in California per esercitare il mestiere di boscaiolo. Questo lavoro gli ha permesso di guadagnare i soldi sufficienti per costruire la casa per la numerosa famiglia rimasta al villaggio. Cesare, come tutti i bambini dell’epoca, frequenta la scuola elementare fino alla terza classe e poi inizia a lavorare per aiutare la famiglia. Nel 1927, a undici anni, parte per la prima volta come “bocia” al seguito di uno spazzacamino esperto, che gli insegnerà il lavoro. La meta era la città e i dintorni di Alessandria, in Piemonte. Cesare sapeva scrivere ma, siccome il padrone aveva paura che raccontasse delle sue condizioni di lavoro e controllava le lettere, poteva scrivere solo che tutto andava bene. E’ comunque stato fortunato perché non lo picchiava e, compatibilmente alle generali condizioni di miseria, gli dava da mangiare.

Negli anni 1927 e 1928 lavora per due stagioni a Milano dove la situazione è un po’ migliore, anche se sempre misera. Alcune famiglie e organizzazioni caritatevoli, sensibili ai problemi di questi bambini sfruttati, davano loro la possibilità di frequentare le scuole serali. Questo ha permesso a Cesare di avere un’istruzione di base e un diploma scolastico. Nel 1932 va a lavorare per una ditta che costruisce teleferiche in Liguria e inizia così la sua vera professione: boscaiolo e operaio di segheria. Nel 1939 emigra in Svizzera e si stabilisce in Vallemaggia dove si sposa con Paolina Broglio. Oggi ha cent’anni e vive a Tegna con i suoi quattro figli e i numerosissimi nipoti e pronipoti.

Deceduto il 21 novembre 2017.

Vedi i video dell'intervista cliccando sui titoli blu

La partenza - I bambini che partivano per intraprendere la dura attività dello spazzacamino erano mandati dai genitori per aiutare il sostentamento della famiglia. Questo fenomeno non riguardava solo le valli Cannobina e Formazza ai nostri confini, ma anche le Centovalli, l’Onsernone, la Vallemaggia e la Verzasca e altre. Il piccolo Cesare guadagnava 70 lire al mese, che equivalgono a circa fr. 65 del 2016.

Il viaggio - La partenza, soprattutto la prima volta, era una sofferenza non solo per i piccoli spazzacamini ma anche per le famiglie.

Lavoro e vita a Alessandria - Il centenario Cesare Generelli racconta la prima stagione di permanenza e di lavoro in Piemonte nel 1927, quando aveva undici anni

Il lavoro - Le canne fumarie erano strette, per questo motivo erano sempre i bambini piccoli e magri che dovevano salire, fino al comignolo, per pulirle

La vita a Milano - La stagione di lavoro per lo spazzacamino durava sei mesi. Dopo Alessandria, nel 1927, il giovanissimo Cesare si reca a Milano per altre due stagioni, nel 1928 e 1929.

Il lavoro a Milano - Cesare Generelli racconta la diversità del lavoro a Milano, rispetto a quello di Alessandria. In quel periodo termina le scuole elementari che frequenta la sera, dopo il lavoro.

Il Natale - Durante i giorni precedenti il Natale i piccoli spazzacamini, considerati portafortuna, si davano da fare per ricevere un piccolo dono.

Dopo il lavoro -Alcune persone, dopo il lavoro degli spazzacamini, offrivano loro qualcosa da bere, e non era quasi mai acqua. Cesare andava anche a trovare un’anziana signora.

Il linguaggio segreto - “Taron di rüsca”, questo è il nome del linguaggio segreto degli spazzacamini. Rüsca significa spazzacamino.

Riprese e montaggio : Silvio Moro

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
25 maggio 2020
34 visualizzazioni
1 like
0 preferiti
0 commenti
2 dossier
La rete:
Sponsor:
5,263
1,863
© 2020 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.